Inter convinta di de Boer, ma gli rimprovera alcune cose – TS

Articolo di
19 ottobre 2016, 12:09
Zhang de Boer Thohir

L’Inter guarda ovviamente i risultati della squadra ma resta convinta del progetto cominciato da Frank de Boer. All’olandese viene però imputata più di una colpa, difetti che potrebbero segnare il suo cammino. Secondo “Tuttosport” il quadro è questo.

FIDUCIA A TEMPO«Archiviata – forse… – la querelle Icardi, l’Inter torna a pensare a problemi più seri, ovvero il momento delicato della squadra, reduce da un punto nelle ultime tre gare di campionato e prossima a sfidare a San Siro domani sera il Southtampton per un “dentro-fuori” in Europa League, complici le due clamorose e pensati sconfitte con Hapoel Be’er Sheva e Sparta Praga. La vetrina, passa così da Icardi a Frank De Boer, tornato inevitabilmente sul tavolo degli imputati dopo il “ko” di domenica pomeriggio contro il Cagliari. Il tecnico olandese in questi due giorni ha parlato molto con la squadra a cui ha chiesto maggiore attenzione e concentrazione per tutti e 90 i minuti (cosa avvenuta, di fatto, solo con Juventus ed Empoli), e con la società che non ha mancato di sottolineare alcuni aspetti negativi della sua gestione: approccio alle partite (al di là del primo tempo col Cagliari), lettura delle stesse (vedi molti cambi spesso sbagliati), la solidità difensiva, la condizione fisica, il mancato coinvolgimento di alcuni giocatori e l’utilizzo di altri, un Icardi da sfruttare di più. L’Inter, in particolare Thohir che l’ha scelto, rimane convinta della bontà di De Boer e del progetto intrapreso, ma, come spesso succede, alla fine cantano e contano i risultati e quelli finora rimandano (se non bocciano…) l’ex allenatore dell’Ajax. C’è bisogno di una svolta. Immediata. In primis per non uscire dall’Europa League dopo sole tre partite, rendendo inutili le prossime tre, e poi per non perdere il treno Champions in campionato».

Facebooktwittergoogle_plusmail