Inter-4 big, ma gioco latita: de Boer lotta col tempo – CorSera

Articolo di
8 settembre 2016, 23:46
De Boer Banega

L’inizio tutt’altro che ottimale dell’Inter si scontra con il mercato ultimato dopo la seconda giornata, ma non con le tempistiche dell’arrivo di de Boer: in un articolo pubblicato sulla versione online del “Corriere della Sera” viene affrontata questa doppia tematica, rapportata alla situazione opposta in casa Milan

4 ACQUISTI, 0 GIOCO – “Guardando la classifica, nemmeno se si fosse messo in pratica il pirotecnico progetto auspicato da Mino Raiola («Le due milanesi si dovrebbero fondere per essere una squadra competitiva»), l’unione di Milan e Inter terrebbe il passo della Juventus. Che, beata, guarda a tre lunghezze di distanza i rossoneri e a cinque addirittura i nerazzurri. L’Inter, grazie ai nuovi proprietari cinesi di Suning, ha speso 105 milioni sul mercato mettendo a disposizione dell’allenatore tre big del calibro di Antonio Candreva, Joao Mario e Gabigol, senza menzionare Ever Banega, strappato al Siviglia a parametro zero. La rosa è di prim’ordine ma il gioco, questo sconosciuto, latita”.

DE BOER CONTRO TEMPO – “Il materiale umano abbonda (anche se manca una pedina da sistemare in cabina di regia). In compenso Frank de Boer, catapultato ad Appiano Gentile a una manciata di giorni dall’inizio del campionato, sta effettuando in partita ciò che i colleghi hanno sperimentato nel ritiro estivo: cioè provare gli schemi e trovare le giuste collocazioni in campo ai giocatori. Morale: dopo due partite il Milan di Vincenzo Montella ha lasciato intravedere, anche a Napoli dove è stato battuto ma non umiliato, sprazzi di bel gioco, il dirimpettaio nerazzurro corre contro il tempo per garantire all’Inter, se non il calcio totale di olandese memoria, almeno una manovra che esalti le caratteristiche dei gioielli a disposizione (Joao Mario è pronto al debutto a Pescara). Intanto Massimiliano Allegri pensa alla Champions League: per ora non sembra risiedere a Milano l’anti-Juventus del campionato”.