Inter, 3 i punti chiave della vittoria sulla Juventus: Icardi e non solo

Articolo di
19 settembre 2016, 17:12
Icardi Pescara-Inter

La vittoria contro la Juventus sarebbe frutto di tre elementi chiave che Frank de Boer ha saputo sfruttare al meglio. Lo ha spiegato Massimiliano Nebuloni a Sky Sport, analizzando la partita dei nerazzurri ed elencando questi tre fattori

ICARDI – Secondo il giornalista sportivo, esperto di vicende nerazzurre, il successo dei nerazzurri è racchiuso in tre concetti. Prima di tutto, un Super Icardi, autore probabilmente della sua migliore partita in Italia, non tanto per il gol e l’assist, ma per il modo in cui ha interpretato il suo ruolo di attaccante e capitano. L’argentino si è infatti messo al servizio dei compagni, ha svariato su tutto il fronte avversario mandando così in tilt la difesa bianconera.

CENTROCAMPO – Il secondo elemento è rappresentato dall’asse della mediana composto da Joao Mario-Banega. Mentre infatti il centrocampo della Juventus è apparso ingolfato, quello dell’Inter è decollato. La chimica che si è creata fra Joao Mario e Banega che disturbavano Pjanic, insieme a Medel, l’unico muscolare, ha fatto decollare i nerazzurri permettendo alla squadra di de Boer di prendere il sopravvento.

CARATTERE – Infine, come ha puntualizzato Nebuloni, vanno annotati l’orgoglio e la determinazione che il tecnico olandese ha saputo infondere nel gruppo Un elemento su cui de Boer vuole lavorare, poichè, come ha ricordato il mister nelle interviste post-partita, la squadra deve sempre giocare così, anche con le medio piccole, poiché è anche grazie ai punti conquistati con le “provinciali” che si vincono i campionati.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Enrica Panzeri

Enrica Panzeri

Enrica Panzeri, nata a Lecco, è innamorata di Milano, non soltanto perché è la città dell’Inter. Ama disegnare e scrivere, le piacciono il calcio, la Formula 1, il cinema e la storia dello spettacolo. Ha un’insana passione per la televisione italiana degli anni ’70-’80.