Il Trap e il mercato: “Inter, non si fanno uscire i nomi”

Articolo di
21 luglio 2015, 22:23

Giovanni Trapattoni pensa che Roberto Mancini sia fortunato ad avere un presidente come Erick Thohir, promuove il mercato dell’Inter, ma invita la società nerazzurra a fare meno pubblicità sugli obiettivi di mercato in quanto generano attese nei tifosi che poi sono difficili da controllare e soddisfare

Giovanni Trapattoni, una vita spesa sui campi da calcio e con tanti trofei sollevati (gli interisti ricordano lo scudetto dei record e la Coppa Uefa 1991), ha promosso le strategie di mercato dell’Inter invitando però la società nerazzurra a essere più discreta: secondo il Trap l’Inter si è esposta troppo dal punto di vista mediatico durante la trattativa che ha portato a Milano Geoffrey Kondogbia, e il suo pensiero è espresso con un esempio dei suoi tempi, citando la trattativa con cui l’Inter prese Andreas Brehme. Questo il pensiero di Trapattoni riportato dalla Gazzetta dello Sport: «È un bene che Mancini abbia trovato un presidente disposto a spendere, anche se pare gli abbia chiesto risultati immediati. Per Kondogbia si è usciti troppo allo scoperto, nell’Inter di Pellegrini non facevamo uscire nomi sui giornali, così prendemmo Brehme. Altrimenti la pressione del pubblico obbliga a spendere».