Il padre di Imbula rettifica: “Non è l’Inter a farmi vomitare, ma…”

Articolo di
5 luglio 2015, 22:54
imbula

Dopo un lungo corteggiamento da parte dell’Inter, Giannelli Imbula ha firmato con il Porto. Oggi il padre del giocatore in un’intervista aveva criticato duramente l’Inter, ora è arrivata una rettifica

RETTIFICA – Willy Ndangi, padre e agente di Giannelli Imbula, interventuto a “Telelombardia” ha parlato del mancato trasferimento di suo figlio all’Inter: «Non ho mai detto che è l’Inter che mi fa venire il vomito, ma mi riferivo agli intermediari mandati dal club. Questi prima mi hanno contattato, poi sono scomparsi salvo poi rifarsi vivi quando hanno scoperto dell’offerta del Porto. Questo atteggiamento è intollerabile. Non è mai stato per una questione di soldi, mio figlio era anche abbinabile a Kondogbia a centrocampo e l’Inter sapeva cosa doveva fare. Di fatto gli intermediari si sono rifatti sotto quando era troppo tardi. Amo il calcio italiano, sappiamo che l’Inter vuole fare una grande squadra, ecco perché volevamo venire lì. Mancini? No, non ho mai parlato con lui».