Icardi, ha deciso Suning. Manca un uomo forte – GdS

Articolo di
18 ottobre 2016, 08:36
Zhang Suning Inter

Come riporta la “Gazzetta dello Sport”, la situazione attorno a Mauro Icardi ha evidenziato uno dei principali problemi in casa Inter: la mancanza di una figura con pieni poteri all’interno della società

ICARDI, INTERVENTO SUNING – “Il caso Icardi ha toccato anche Massimo Moratti, lo ha fatto arrabbiare parecchio in quanto atto di autolesionismo che non fa certo bene all’Inter. L’ex patron nega di avere avuto un contatto diretto con Suning nelle ultime ore, ma di fatto lavora sottotraccia e conferma che c’è stata una presa di posizione dalla Cina già domenica sera. Perché è evidente che se il giorno prima la linea della società era quella di togliere la fascia a Icardi e il giorno dopo si è virato su una maxi multa, un intervento dall’alto ci deve pur essere stato”.

UOMO FORTE – “Malgrado Suning stia progressivamente prendendo in mano la situazione, ancora oggi certe decisioni sembrano figlie di compromessi tra i due azionisti che coinvolgono anche altri interessi. E’infatti fin troppo chiaro che manca una figura pienamente legittimata, che potrebbe essere rappresentata da un futuro a.d. o dalla promozione sul campo di uno dell’attuale triade: Ausilio, Gardini o Zanetti“.

ECCO STEVEN – “Altro passaggio fondamentale poi sarebbe l’arrivo di un rappresentante della famiglia Zhang. Non certo il boss Jindong, che peraltro ieri in patria ha ricevuto un premio per la dedizione nella lotta contro la povertà. Piuttosto suo figlio Steven, 25enne responsabile dei rapporti internazionali di Suning, oltre che consigliere nerazzurro. Nei piani, il ragazzo che si è laureato negli Usa si fermerà a Milano per alcuni mesi”.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Ivan Vanoni

Ivan Vanoni

Nato a Varese nel 1992, studente di lingue e laureato in Scienze della Mediazione Linguistica. Innamorato dell'Inter fin da bambino, Dejan Stankovic l'idolo assoluto.