Icardi come Ibra, capocannoniere con doppietta

Articolo di
1 giugno 2015, 19:41
Icardi

La doppietta di ieri all’Empoli ha consegnato a Mauro Icardi il titolo di capocannoniere del campionato e ci sono interessanti analogie con Zlatan Ibrahimovic, ultimo nerazzurro prima dell’argentino ad aggiudicarsi la palma di re dei bomber.

Il campionato 2014/15 dell’Inter si è chiuso ieri con la vittoria per 4-3 sull’Empoli dove il grande protagonista è stato Mauro Icardi, autore di una doppietta che lo ha consacrato capocannoniere di questa edizione del campionato a pari merito con l’eterno Luca Toni. L’ultimo interista a consacrarsi re dei bomber era stato Zlatan Ibrahimovic nella stagione 2008/09 e ci sono interessanti analogie con l’impresa di Maurito: anche in quel caso l’Inter vinse 4-3 l’ultima di campionato al Giusppe Meazza, vittima di turno fu l’Atalanta e anche in quel frangente il diretto interessato fece una doppietta in cui senza dubbio c’è da ricordare l’ultimo gol, realizzato da Ibra con uno splendido colpo di tacco.

Le analogie finiscono qua, perché quell’Inter stava festeggiando uno scudetto mentre questa Inter è rimasta fuori dall’Europa. I due gol di Ibrahimovic poi furono il passo d’addio per l’attaccante svedese che lasciò l’Inter in estate per trasferirsi al Barcellona: le speranze di tutti gli interisti sono ovviamente che i due gol segnati ieri non siano gli ultimi di Mauro Icardi con la maglia nerazzurra.