Ibra: “Mancini l’uomo giusto per l’inter. Farà grandi cose”

Articolo di
2 gennaio 2015, 08:42
Ibrahimovic

Al termine della sfida contro l’Inter nell’amichevole di martedì sera. Zlatan Ibrahimovic ha detto la sua sul campionato italiano e sulla sua ex squadra ai microfoni di Sportmediaset.

RITORNO IN ITALIA – «Un mio ritorno in Italia? Non credo proprio, sto bene a Parigi ed ho un altro anno di contratto. I tifosi della Roma devono mettersi l’animo in pace».

MANCINI – «Mi ha fatto piacere rivedere Mancini. Non ci vedevamo da tanto tempo, dalla partita di Parma del 2008. Abbiamo parlato un po’, sta bene, io invece mi sono fatto crescere i capelli per sembrare più giovane. Spero che possa fare un buon lavoro e riportare l’Inter al livello di quando c’ero io e anche dopo. E’ un grande tecnico ed è l’uomo giusto per fare grandi cose».

INTER E MORATTI – «Come ho visto l’Inter? L’ho vista bene. E’ stata un’amichevole e tutte le squadre stanno facendo allenamenti duri. Loro hanno iniziato allenandosi forte ed è stata una semplice amichevole. Moratti? Ho un bel ricordo suo e dell’Inter di quel periodo. Con lui avevo un buon rapporto e mi auguro che stia bene insieme alla sua famiglia. Mi auguro davvero che l’Inter torni alla grande».

IL CAMPIONATO DI SERIE A – «Ci sono Juventus, Roma, Milan, Inter e Napoli. Tutte grandi squadre. La Roma è stata sfortunata in Champions. Non vedo un torneo in calo, ho avuto i sei anni più belli della mia carriera in serie A e sono sempre positivo».

MIO FUTURO – «Spero di essere più forte oggi di quanto lo ero prima. Sto cercando di migliorare ogni giorno che passa e giocherò fino a quando avrò spazi di crescita. Quando arriverà il giorno in cui mi accorgerò di non crescere più allora smetterò».

Così Zlatan Ibrahimovic, campione nerazzurro indimenticato e indimenticabile. Ha scritto pagine indelebili di storia nerazzurra.