I tifosi dell’Inter vogliono Karamoh – GdS

Articolo di
19 aprile 2018, 09:55

La “Gazzetta dello Sport” sottolinea l’impatto di Yann Karamoh, non solo in campo, ma anche sul pubblico di San Siro. Il francese infatti è l’unico giocatore con estro e imprevedibilità.

IL PUBBLICO VUOLE ESTRO – La Milano nerazzurra ha fame di estro, imprevedibilità e spavalderia. Sono tempi di magra rispetto a un passato magari non sempre stravincente ma di sicuro pieno di luce, genio, arte calcistica. Le varie generazioni di interisti si sono innamorate via via di Suarez, Corso, Beccalossi, Matthaus, Bergkamp, Ronaldo, Recoba, Baggio, Ibra, Eto’o e tanti altri. Bastavano poi anche un paio di numeri di Cassano per sognare in uno stadio che oggi ha dovuto invece imparare ad «accontentarsi» di una squadra solida, organizzata, fisica, forse troppo «lineare», a tratti scontata e monotona nella strategia offensiva.

KARAMOH UNICA LUCE – Ecco perché l’altra sera, a San Siro, si sono tutti alzati in piedi ad applaudire Yann Karamoh: un lampo di follia, aria fresca, energia pura, una scossa necessaria in vista della complicata corsa Champions. Sì, un paio di gol se li è mangiati il francese nato in Costa D’Avorio, e allora a maggior ragione quegli applausi rappresentano un chiaro messaggio a Luciano Spalletti: i tifosi vogliono il ragazzino in campo, a prescindere; vogliono almeno un giocatore «diverso». Colpi di tacco compresi. «Irriverente quello fatto nel primo tempo contro il Cagliari? È il mio modo di giocare — dice Karamoh — mi piace fare così, il calcio è fatto pure di questo». Spalletti lo ha ripreso e in campo il brasiliano Castan se l’è presa molto. Ma la gente ha gradito (boato al momento del numerello), va allo stadio per divertirsi, e poi si era ancora sull’1-0, dunque gara apertissima e tanti rischi anche in proprio nel cercare certe giocate.









Web Hosting