I record di Icardi: messi nel mirino Borel e Nielsen – GdS

Articolo di
30 novembre 2016, 12:08
Mauro Icardi Inter-Torino

Mauro Icardi ha cominciato la sua migliore stagione realizzativa in Serie A. Nemmeno nell’anno della vittoria della classifica marcatori aveva segnato così tanto all’inizio. Secondo quanto si legge sulla “Gazzetta dello Sport”, potrebbe battere o eguagliare i record di due come Borel e Nielsen.

IL CAMMINO STAGIONALE – «Numeri da paura quelli di Icardi: quattordici gol stagionali, dodici dei quali in campionato; cinque doppiette (con Pescara, Empoli, Torino, Crotone e Fiorentina) e reti a Palermo, Juve, Southampton e Hapoel; solo in Europa League le prodezze di Mauro non hanno portato punti alla causa nerazzurra. In generale parliamo di un ragazzo da 69 gol in serie A , 59 con la maglia dell’Inter, 10 con la Sampdoria. A questi vanno aggiunti sei gol in Europa League (tutti con l’Inter), uno in Coppa Italia (Inter) e uno in serie B (2011-2012, primo anno alla Samp), per un totale di 77 reti ufficiali. Niente male per un classe 1993, valutato 60 milioni di euro già questa estate: cifra proposta dal Napoli per dimenticare immediatamente il «tradimento» di Higuain. Nel frattempo, Icardi ha però rinnovato con Suning fino al 2021 (5 milioni a stagione) con clausola da 110 milioni di euro valida solo per l’estero.

BOREL E NIELSEN – Nel 2015 Icardi fu capocannoniere con 22 gol (stesso bottino per Toni) e di questo passo potrebbe fare doppietta nel maggio prossimo, all’età di 24 anni e 3 mesi. Sarebbe il terzo più giovane a bissare un titolo dopo Felice Borel (che ci riuscì a 20 anni: numero uno dei bomber nel 1932-33 e nel 1933-34) e Harald Nielsen (vincitore nel 1962-63 e nel 1963-64 quando aveva 22 anni), mentre batterebbe di qualche mese Puricelli (Bologna), che fece bis a 24 e 8 mesi. La concorrenza è forte in questo campionato: Dzeko è pure lui a quota 12 (nel 2014-2015, di questi tempi, Icardi era a quota 8), poco più sotto ci sono Belotti (10) e Immobile (9), e ancora non si è messo del tutto in moto Gonzalo Higuain».