I diritti d’immagine e i dettagli del contratto di Icardi – GdS

Articolo di
7 ottobre 2016, 12:27
Mauro Icardi

Mauro Icardi ha di fatto già firmato il nuovo contratto e oggi sarà annunciato dall’Inter. Andiamo a scoprire, grazie a quanto evidenziato sulla “Gazzetta dello Sport”, i dettagli più nascosti del rinnovo sancito tra il club nerazzurro e l’argentino.

DIRITTI – «I diritti d’immagine che fino al contratto precedente valevano quasi al 50 per cento, saranno limitati. Di fatto, in mano a Wanda e all’agenzia che ha creato nella primavera del 2015 per gestirli, rimangono i diritti d’immagine argentini. Icardi potrà beneficiare degli introiti di sponsorizzazioni di prodotti sul mercato argentino sempre che non vadano a cozzare con i gli sponsor dell’Inter. Per fare un esempio concreto: Suning ha una sorta di veto nel caso in cui Mauro si presentasse con in mano una sponsorizzazione di un pneumatico rivale della Pirelli. Un Paese da conquistare, l’Argentina: magari entrando in pianta stabile nel giro della nazionale Albiceleste.

SOLO ALL’ESTERODella clausola rescissoria si era parlato a lungo. Anche il Napoli sarebbe stato pronto a inserirla. Con quella di Higuain piazzata sui 90 milioni, l’Inter ha voluto alzare l’asticella per via dell’età del suo bomber. Ma si è voluta cautelare nel caso un grande club italiano fosse interessato a Icardi. Così quei 110 milioni saranno non trattabili solo per chi viene dall’estero e visto il volume solo i top club europei potranno pensarci. Juve, Milan, Napoli, Roma e chiunque altro giochi in Serie A dovrà invece sedersi a un tavolo e trattare. Sempre che l’Inter dica sì, parliamone».

Facebooktwittergoogle_plusmail