Hotel, museo e spazio bimbi: il piano per il nuovo Meazza – GdS

Articolo di
14 ottobre 2016, 12:05
Stadio Giuseppe Meazza - San Siro Milano

Il piano del Suning Commerce Group è chiaro: rifare il look al “Giuseppe Meazza” e renderlo più moederno e accessibile per i tifosi nerazzurri. Ecco nel dettagli il piano del gruppo cinese secondo quanto riportato dalla “Gazzetta dello Sport”

PROGETTO –Suning sta pensando di ridurre la capienza dello stadio dai circa 80 mila posti a 60­-65 mila destinando il terzo anello ad attività collaterali. Intorno allo stadio, nasceranno centri commerciali, negozi, ristoranti, cinema e alberghi. Sì, alberghi, perché allo studio c’è la realizzazione di un ponte tra Cina e Italia (ma anche Oriente in generale, vista la presenza di Thohir) che consenta di creare pacchetti turistici comprendenti la partita e la visita di Milano. Infatti, lo stadio e il suo museo sono, secondo i dati, la terza attrazione del capoluogo milanese dopo il Duomo e il Cenacolo. Il museo per ora si parla sempre di museo condiviso tra i due club ­dovrebbe passare dagli attuali 350 metri quadrati a oltre mille e verrà spostato (oggi è situato nel piazzale all’interno dello stadio) in quella zona dove ci sono uffici non più utilizzati. Suning vuole poi garantire il Wi­Fi gratuito a tutti gli spettatori durante la partita e creare anche una specie di asilo dove sistemare i bimbi per quelle famiglie che vogliono godersi la partita. Suning ha chiaro come rendere il Meazza lo stadio dei sogni”.

FINANZIAMENTO – “Le capacità economiche dei cinesi dovrebbero consentire di evitare di chiedere finanziamenti per i lavori e quindi non sarebbe un problema muoversi indipendentemente. Il nome dello stadio se dovesse diventare tutto interista? «Suning Arena»? A Zhang va benissimo sia San Siro sia «Giuseppe Meazza». Nei lavori di ammodernamento saranno importanti anche le conoscenze raccolte per progettare il nuovo stadio dei Dc United di Washington (club di Thohir) che sarà pronto nel 2018″.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Crescenzo Greco

Crescenzo Greco

Crescenzo Greco, nasce a Foggia il 20 aprile del 1995. Grazie a sua zia è interista fin da bambino. Josè Mourinho l’idolo incontrastato, Adriano quello d’infanzia. Dopo aver raggiunto la maturità scientifica si è trasferito a Milano per inseguire il sogno di diventare giornalista sportivo e studiare “Comunicazione e Società” presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.