Hernanes: “Non ho mai contemplato la parola fallimento!”

Articolo di
22 maggio 2015, 08:27
hernanes

Hernanes è il pezzo pregiato di Erick Thohir fino ad oggi. Acquisto costoso e giocatore che per il primo anno all’Inter sembrava quasi un oggetto misterioso. Poi la svolta con Mancini. Matteo Brega e Matteo Dalla Vite, inviati della “Gazzetta dello Sport” hanno fatto una lunga chiacchierata con il “profeta”:

SVOLTA – «La mia stagione è svoltata quando ho capito che dovevo essere più istintivo e meno razionale. Prima ero tutto cervello e pensavo troppo, trascinandomi dietro il corpo come fosse un trolley», inizia Hernanes.

VALORE – «Quando dicevano che non valevo la cifra pagata da Thohir a Lotito ero infastidito. Non ho mai fallito in vita mia e l’ho dimostrato fin da quando ho lasciato Recife per fare il calciatore. Anche all’Inter! Non ho nessuna intenzione di andarmene fino a quando non avrò una mia foto appesa qui alla Pinetina mentre sollevo un trofeo», prosegue Hernanes.

INTER – «Il problema del mancato decollo dell’Inter quest’anno credo sia dovuto non tanto ad un problema di mancanza di personalità quanto piuttosto al fatto che gli avversari contro di noi danno il 200% e quindi noi non possiamo essere al 70%. Dobbiamo dare di più. Se di errori si può parlare allora direi che abbiamo sbagliato nella percezione che ogni squadra deve essere affrontata con rabbia sportiva. Si deve andare d’istinto negli ultimi metri», conclude Hernanes.

 

Facebooktwittergoogle_plusmail