Guarin, così non va: di nuovo incostante e ora…

Articolo di
3 maggio 2015, 20:57
Guarin

Al termine della gara tra Inter e Chievo, conclusasi con un triste pareggio che forse spegne le ambizioni d’Europa dei nerazzurri, a far riflettere è l’ennesima prestazione deludente di Fredy Guarin. Il colombiano che sembrava rigenerato dalla cura Mancini, è tornato ad offrire solo a sprazzi le sue giocate.

GUARIN A SPRAZZI – Il pareggio contro il Chievo tra le mura amiche riconsegna all’Inter l’ennesima serata di riflessioni sui singoli e sulla squadra. In particolare ad aver destato molte perplessità è la prestazione di Fredy Guarin: nell’arco dei novanta minuti solo in pochissimi casi il centrocampista è riuscito ad offrire palloni giocabili ai compagni. Tatticamente nel ruolo di interno sinistro prima e da mediano poi, l’ex Porto è sembrato quasi giocare una partita a parte negli schemi nerazzurri, interstardendosi spesso palla al piede. Anche negli assist il Guaro sembra essersi nuovamente involuto: troppe le giocate forzate e sbagliate, a fronte di poche idee vincenti. Ora tutto l’ambiente Inter si aspetta un nuovo miglioramento da colui che deve guidare la compagine nerazzurra per qualità ed esperienza, altrimenti le sirene del mercaro questa volta potrebbero davvero spedirlo lontano da Milano.