Gregucci: “Inter? Surreale! Quando Mancini si è congedato…”

Articolo di
21 agosto 2016, 17:43
Angelo Adamo Gregucci

Angelo Gregucci – intervistato da “Panorama.it” – parla del suo brevissimo periodo all’Inter da vice-allenatore di Roberto Mancini: l’ex tecnico dell’Alessandria non ha rimpianti e ha fiducia nel futuro. Di seguito le sue dichiarazioni

SITUAZIONE SURREALE Angelo Gregucci è arrivato all’Inter il 18 luglio in qualità di vice di Roberto Mancini e insieme a lui è stato esonerato l’8 agosto: «Un po’ surreale, non immaginavo certo una storia così rapida. Sapevo di qualche incomprensione, ma pensavo le cose si potessero aggiustare». Sul rapporto con Mancini: «Sono stato con lui a Firenze, quando ha fatto il suo esordio in panchina nel 2002 e con lui ho condiviso anche l’esperienza al Manchester City. Quando ti chiama l’Internazionale Milano non puoi dire di no, e poi lavorare con Roberto è sempre un privilegio».

PROSPETTIVE SVANITE – «Potevamo fare un buon lavoro di sinergia, sicuramente. Io ho curato la preparazione dei giocatori reduci dagli impegni con le nazionali, mentre Roberto era in tournée con il resto della squadra negli Usa. Posso dire di avere conosciuto dei ragazzi veramente in gamba. C’era anche una grande unione tra noi dello staff. Quando Mancini si è congedato, c’è stata una forte commozione». E per quanto riguarda il futuro Gregucci risponde così: «Aspettiamo, più avanti parlerò anche con Roberto. Vedremo. A lui comunque sono e sarò sempre riconoscente per questa chiamata e non solo».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Viviana Campiti

Viviana Campiti

Nata e cresciuta in Calabria, dove si laurea in Scienze dell'Educazione. Amante del calcio in tutte le sue forme, dalla Terza Categoria alla Serie A. Interista per predisposizione naturale e onestà intellettuale. Pazza come Maicon, passionale come Stankovic, fedele come Zanetti. Nel tempo libero ama il cinema, ma soprattutto scrivere.