GdS: Palacio contro il Genoa cerca il suo goal più difficile!

Articolo di
20 maggio 2015, 08:43
Palacio

Rodrigo Palacio sta bene. Sembrano superati i problemi alla caviglia che lo hanno tormentato per quasi tutta la stagione post mondiale. Luca Taidelli, inviato della “Gazzetta dello Sport”, parla della vigilia contro il Genoa che rappresenta sempre una gara particolare per il “Trenza”:

CONSIDERAZIONE – Potrebbe sembrare, inizia Taidelli, che Palacio sia quasi un ologramma messo lì sullo sfondo. Icardi intoccabile, Dybala prima e una seconda punta poi da affiancare a Maurito. Sembrerebbe un Palacio non più capace di incidere. Invece l’Inter e Mancini lo tengono in enorme considerazione tanto da “aggrapparsi” a lui per battere il “suo” Genoa sabato sera.

INFORTUNIO E POSTUMIPalacio è un profilo unico in questa rosa, mix perfetto di intelligenza calcistica, duttilità tattica, capacità di scarificarsi, altruismo e freddezza sotto porta. Rinato dopo mesi da incubo a causa di una grave distorsione alla caviglia rimediata il 5 giugno scorso nell’ultimo test pre-mondiale e curata male con infiltrazioni di cortisone. Rientrato in squadra a settembre, il dolore sembra non passare mai e a Natale il giocatore si convince che solamente l’intervento chirurgico possa risolvere la faccenda. Il consulto con due luminari è sconfortante per quanto riguarda i tempi di recupero. A quel punto meglio la terapia conservativa. E qui si compie il “miracolo”: Palacio si sblocca e non si opera più. Ritorna a fare goal e assist importanti, dei 10 goal stagionali ben 7 sono arrivati tra febbraio e marzo, dopo la decisione del non intervento.

DISPIACERE – Prima di fare le meritate vacanze, Palacio deve dare un dispiacere al suo “Genoa” nella partita di sabato sera, ultima spiaggia per l’Inter per tentare l’ingresso in Europa League. Poi ci sarà tempo per incontrare la dirigenza interista e capire cosa fare con il contratto in scadenza nel 2016.