GdS: Mancini usa bastone e carota con Kovacic

Articolo di
1 giugno 2015, 10:16
icardi kovacic

Roberto Mancini crede in Mateo Kovacic, ma vuole dal ragazzo una certa continuità. La “Gazzetta dello Sport” sottolinea come il tecnico nel post partita abbia usato bastone e carota col croato.

LAMPI DI TALENTO – Il grande secondo tempo contro l’Empoli ha acceso i rflettori su Mateo Kovacic, autore di due assist. Il classe ’94 ancora una volta ha mostrato lampi di talento assoluto, ma Mancini nel post partita ha voluto frenare gli entusiasmi.

DEVE CRESCERE – “É un bravo giocatore, non può giocare così bene come nel secondo tempo in maniera alternata, lo deve fare per trentacinque o trentasei partite di campionato” ha commentato Mancini. Bastone e carota per Kovacic, che secondo la “Gazzetta dello Sport” non è ancora considerato pronto dal suo allenatore.

REALISMO – Mancini ha messo le mani avanti. “Voglio fare una squadra forte, possibilmente con Kovacic e Icardi”  è stato il suo concetto finale. Un apprezzamento verso i talenti giovani, ma anche realismo perchè eventuali sacrifici possono sempre essere necessari.