GdS: Kondogbia, ecco il nuovo Yaya Tourè per Mancini

Articolo di
21 giugno 2015, 08:47
kondogbia

La “Gazzetta dello Sport” in edicola questa mattina analizza le caratteristiche tecniche di Geoffrey Kondogbia e il ruolo che ricoprirà nell’Inter di Mancini. Ridisegnato il centrocampo con il giocatore a fare da perno davanti alla difesa. Una sorta di nuovo Yaya Tourè per la squadra nerazzurra:

TRIPLICE OBBIETTIVO – Con l’acquisto di Kondogbia l’Inter raggiunge un triplice obbiettivo secondo Matteo Brega, inviato della “rosea”: dire al mondo calcistico che la voglia di riscatto è concreta, portarsi a casa il nuovo Yaya Tourè in potenza e mettere a disposizione di Mancini un elemento che renda il centrocampo più dinamico e qualitativo.

RUOLO – In attesa di avere un giocatore come esterno d’attacco, Mancini partirà con il 4-2-3-1 con Kondogbia punto focale davanti alla difesa. Stesso ruolo che aveva a Monaco con di fianco Toulalan. A Milano un compagno simile non è previsto ma la dirigenza interista conta sulla presenza di Kondogbia per attirare giocatori tipo Thiago Motta o Felipe Melo in caso si decidesse di lasciar perdere la pista che porta ad Imbula. Per ora potrebbe giocare a fianco di uno tra Medel e Brozovic.

MANCINI – Il tecnico jesino lavorerà molto su Kondogbia e l’aspetto caratteriale così come fece con Tourè. La speranza è che si possa ricreare un binomio già collaudato a Manchester.