Garlando: “L’Inter ha il coraggio di puntare allo scudetto”

Articolo di
4 luglio 2015, 08:51

Luigi Garlando, prima firma della “Gazzetta dello Sport”, ha espresso entusiasmo per il mercato dell’Inter e per le rinnovate ambizioni della squadra nerazzurra che lancia la sfida alle pretendenti al titolo per la prossima stagione

ARIA NUOVA – «C’è qualcosa di nuovo in casa Inter. Già il fatto che, insieme al Milan, abbia iniziato tra le prime il ritiro, in una stagione senza coppe, è un guanto di sfida. Una volta c’erano gli “asadisti” che prolungavano le ferie sia d’estate che d’inverno mentre ora con Mancini non succede», inizia Garlando.

QUALITA’ – «Un anno fa l’Inter presentava Dodò e M’Vila. Oggi, dopo aver ingaggiato un potenziale Pogba e corazzato una difesa ballerina, sfoglia una margherita di Salah, Jovetic, Perisic. Questo mercato, tornato improvvisamente ipertrofico, è la vera sfida dell’Inter».

DIFFERENZE – «Un anno fa Mazzarri spiegava di non dover essere lui a dire cosa fare alla società mentre oggi Mancini non spiega ma ottiene i giocatori che vuole. Mazzarri sosteneva quanto fosse importante la quantità mentre Mancini pretende la qualità e il secondo goal dopo il primo invece che le ripartenze. Mancini ieri parlava apertamente di scudetto mentre Mazzarri se ne stava debitamente alla larga», prosegue Garlando.

SCUDETTO – «L’Inter ha nuovi traguardi, nuovi valori e nuova allegria davanti al futuro. Il fatto di aver ritrovato il “coraggio” di parlare di scudetto può far sorridere in spiaggia ma fa bene Allegri a prendere sul serio una nuova e ritrovata rivale», conclude Garlando.