Gambaro: “Icardi meglio di Higuain! Inter da Scudetto”

Articolo di
1 dicembre 2015, 23:52
Enzo Gambaro

Enzo Gambaro, ex calciatore anche di Napoli e Milan, commenta negli studi di “Prima Pagina” in onda su Gazzetta TV lo scontro tra Napoli e Inter e il confronto tra Icardi e Higuain, affermando a sorpresa di preferire il numero nove nerazzurro e di vedere la squadra di Mancini molto più matura di quella di Sarri

MEGLIO ICARDI – «Higuain è un grande giocatore tecnicamente, sicuramente più bravo di Icardi. In una finale di Coppa del Mondo però prendo Icardi tutta la vita, perché nelle partite decisive Higuain ha fatto quello che ha fatto. Vorrei ricordare che Icardi è il capocannoniere in carica e penso che a 23 anni sia nettamente più avanti di Higuain. L’anno scorso Higuain è stato la rovina del Napoli, per esempio contro il Dnipro ha buttato la palla fuori tre volte. Maradona ha vinto una Coppa del Mondo da solo, Higuain non sarebbe capace di vincere nemmeno una Coppa Italia da solo. Ieri Icardi non ha potuto giocare, perché erano sotto di un gol e poi è arrivata anche l’espulsione. La sua partita non è valutabile. Non è uno che tocca molti palloni in partita ma quando li tocca fa gol. Icardi gioca prevalentemente nell’area di rigore, la squadra deve giocare per lui. Mancini deve mettere in condizione la squadra di servirlo e di mettere in evidenza le sue qualità». 

LA PIÙ FORTE«L’Inter è la squadra più forte del campionato, lo ha dimostrato ieri e per fortuna del calcio italiano che non ha vinto a Napoli, altrimenti sarebbe andata via. In più a gennaio prenderà i giocatori che le servono per colmare i vuoti. Per lo Scudetto vedo l’Inter».

RISULTATO ININFLUENTE«L’Inter avrebbe meritato il pareggio, e sono convinto che in undici contro undici avrebbe vinto la partita all’80%, in più ha preso anche due pali. Visto che Sarri è l’allenatore che va per la maggiore, vedere una squadra che si concede all’Inter con un uomo in meno vuol dire che non è pronta ad affrontare certe partite importanti. Il Napoli ha battuto l’Inter solo perché è rimasta in dieci e ha preso due pali. Mi spiegate perché il Napoli non ha 10 punti di vantaggio visto che è cosi più forte delle altre? Voglio dire che l’Inter rispetto a Napoli, Roma e Fiorentina ha più possibilità di battere le medio piccole, le altre avendo le coppe no. Per questo lo scontro di ieri non conta ai fini del risultato finale».

ARBITRAGGIO DISCUTIBILE – «L’arbitro di ieri ha condizionato la partita, non si può espellere un giocatore per un fallo del genere. Quello su Callejon non era fallo, ha simulato, Nagatomo non l’ha sfiorato. È stata un’ammonizione sbagliata. Non puoi condizionare la prestazione di una formazione per un errore del genere».