Galatasaray-Inter e’ anche sfida di ex: quante differenze!

Articolo di
2 agosto 2015, 12:21
sneijder mancini

In occasione dell’amichevole tra Galatasaray e Inter ci sarà modo di rivedere alcune facce note alle due tifoserie, in attesa che il mercato regali altri cambi di maglia, come trapelato nelle ultime settimane

IN CASA GIALLOROSSA – Tra le file del Galatasaray sono due i grandi ex nerazzurri, ma “grandi” in modo diverso. Da una parte c’è Wesley Sneijder, idolo dei tifosi nerazzurri fin dal suo debutto contro il Milan. Poi è arrivato il famoso Triplete, in seguito la Manita: l’olandese era e rimane “il 10″ per molti supporters della Beneamata. Dall’altra parte, invece, c’è Lukas Podolski, arrivato a gennaio e ripartito a giugno senza lasciare quasi traccia: resta un campione del Mondo per la Germania, ma i tifosi dell’Inter lo hanno saputo apprezzare soprattutto fuori dal campo. Sul rettangolo verde ha dato sicuramente meno di quello che ci si aspettava, ma fuori si è imposto come vero idolo e non sono mancate le battute sul “tedesco in Erasmus“. Il cane, soprannominato “Dogolski”, è stato l’apice del suo passaggio a Milano. Podolski, tra l’altro, dovrebbe giocare e probabilmente lo farà dal primo minuto.

IN CASA NERAZZURRA – Nell’Inter, invece, non ci sono (ancora) ex giocatori del Galatasaray in rosa, in attesa di Felipe Melo (e chissà, forse anche Alex Telles), ma c’è proprio l’allenatore: Roberto Mancini. Arrivato in Turchia tardi e forse andato via troppo presto, l’allenatore jesino è riuscito a portare a casa almeno un trofeo, la Coppa di Turchia. Negli occhi dei tifosi giallorossi, oltre alla vittoria del trofeo nazionale, c’è soprattutto l’eliminazione della Juventus dalla Champions League, apprezzata sicuramente da tante altre tifoserie. In attesa che il mercato regali altri cambi di maglia (difficile vedere Gary Medel al Galatasaray, molto più probabile l’approdo di Yuto Nagatomo in Turchia), Galatasaray-Inter si gioca anche sulla panchina, parte dello staff compreso.