Gagliardini: “Sogno il calcio fin da piccolo, mai pensato a altro”

Articolo di
19 agosto 2017, 18:16
Gagliardini

Intervistato ai microfoni di “Sky Sport”, Roberto Gagliardini, centrocampista dell’Inter, ha rilasciato alcune dichiarazioni parlando dei suoi primi approcci e ricordi legati al mondo del calcio

GAGLIARDINI SI RACCONTA – Intervistato ai microfoni di “Sky Sport”, Roberto Gagliardini, centrocampista dell’Inter, ha parlato dei suoi primi passi da calciatore. Queste le parole riportate da “Calciomercato.com”: «Giocare a calcio è il mio sogno fin da piccolo, non ho mai pensato a fare altre cose. Se non fossi diventato un calciatore forse avrei continuato a studiare, i miei genitori sono insegnanti. Probabilmente sarei andato all’università e poi avrei cercato un lavoro. Primo ricordo? Quando ero bambino con il mio papà che mi ha portato nel campo a calciare i primi palloni. Il calcio è un gioco di squadra, si gioca in undici. Da soli non si va da nessuna parte, con una squadra solida e compatta si possono raggiungere traguardi importanti. Bambini e calcio? All’inizio c’è molto divertimento, dovrebbe sempre essere così. Poi influiscono diversi fattori e il divertimento passa in secondo piano, ma quando si è bambini divertirsi dovrebbe essere la cosa più importante. Il calcio penso possa cambiare in meglio, la gioventù dà sempre una spinta forte puntando a raggiungere obiettivi sempre più alti, speriamo di farlo il prima possibile».