Frank de Boer, dimostrazione di personalità all’Inter – TS

Articolo di
30 ottobre 2016, 13:04
De Boer

L’allenatore olandese continua nei suoi alti e bassi di risultati ma, se c’è una cosa che ha messo d’accordo tutti, tra tifosi dell’Inter e addetti ai lavori, è la sua personalità. Ecco il racconto di “Tuttosport”. 

PUGNO DURO – «Di certo, non manca la personalità a de Boer. Che infatti anche nelle convocazioni di ieri ha voluto far capire di non concedere sconti, nei confronti dei giocatori che non credono nel suo lavoro. O che, in allenamento, evidentemente non danno segnali di condivisione. Giusto così, comunque: se uno deve cadere o deve salvarsi, è giusto che lo faccia credendo nelle sue idee e non valutando i giocatori sulla base di quanto sono stati pagati o di quanto valgono. Ecco perché a suo tempo è rimasto fuori Brozovic. Poi è toccato a Kondogbia, adesso a Gabigol. Mentre è tornato in gruppo Biabiany. Di sicuro, anche questo continuo andirivieni, non è positivo per la formazione del gruppo. Anche se pare essere stato proprio lo spirito collettivo  ad aver salvato de Boer. Dopoa ver visto a Bergamo una squadra allo sbando, oltre che perdente, con il Torino si è visto un gruppo compatto, oltre che vincente. Ecco perché oggi de Boer è un po’ più saldo, ma non troppo… ».

Facebooktwittergoogle_plusmail