Fourmeaux, agente FIFA: “Kondogbia non vale quei soldi!”

Articolo di
4 luglio 2015, 16:09
Kondogbia

L’acquisto di Geoffrey Kondogbia pare aver galvanizzato la tifoseria interista che attende di poterlo vedere all’opera. Nel frattempo Giannelli Imbula, un altro centrocampista trattato dai nerazzurri, è andato al Porto in cambio di 23 milioni di euro. Molti si domandano chi fra i due si dimostrerà l’acquisto migliore e per questo “Il Sussidiario” ha chiesto il parere di un esperto di calcio francese

SOLO UN INCONTRISTA -“Il Sussidiario” ha contattato in esclusiva Marc Fourmeaux, agente FIFA esperto di calcio francese, per parlare del neo interista Kondogbia e del mercato del club nerazzurro.
«Cosa aspettarsi da Kondogbia? Niente di particolare: è un incontrista capace di rubare il pallone agli avversari e rilanciare l’azione.
Mancini lo reputa fortissimo? All’estero i giocatori vengono sempre visti come dei fenomeni. In Francia Kondogbia è considerato un buon giocatore e non un fenomeno.»

COSTO ECCESSIVO – Alla domanda se la cifra pagata dall’Inter sia stata quindi eccessiva, Fourmeaux ribatte:
«Vale tutti i soldi spesi dall’Inter? Assolutamente no: non vale quella cifra. Al massimo potrebbe valere 25 milioni di euro, ma non di più. E’ stata un’esagerazione. Con quei soldi puoi comprare un grande bomber o un trequartista in grado di fare la differenza, non un incontrista.»

IMBULA E MERCATO – Diverso invece il parere su Giannelli Imbula:
«L’Inter ha perso Imbula ed è un peccato. Lui è più forte di Kondogbia. E’ più offensivo: può vincere le partite con un tiro o un inserimento. Un ottimo colpo da parte del Porto.»
L’intervista si conclude con questo giudizio sul mercato interista:
«Mi piace molto l’acquisto di Miranda, che sistemerà la difesa nerazzurra. Mi piacerebbe rivedere Lamela in Italia.»

Come sempre, questi sono giudizi personali, ma sarà poi il campo a emettere i suoi verdetti.