Ferri: “Inter, qualcosa è cambiato. Spalletti trovi continuità”

Articolo di
22 agosto 2017, 01:52
Riccardo Ferri

Ospite di “Tiki Taka – Il calcio è il nostro gioco”, l’ex difensore Riccardo Ferri ha parlato dell’Inter all’indomani della vittoria per 3-0 sulla Fiorentina. Nelle sue considerazioni più volte sottolineato il fatto di dover mostrare la prestazione di domenica sera anche nelle prossime partite, per non rovinare tutto.

NIENTE CALI«L’Inter? Credo che comunque abbia dimostrato che qualcosa è cambiato, c’è un giro di palla più veloce e un senso d’appartenenza che Luciano Spalletti era la prima cosa che chiedeva. Mi è piaciuto molto l’atteggiamento di chi è stato sostituito, ci si augura che questo succeda anche alla decima, quindicesima o ventesima giornata quando i risultati verranno meno, perché comunque il gruppo è importante per raggiungere dei risultati. Rigore Fiorentina? João Miranda era nella posizione non corretta per un difensore, stava recuperando una posizione non corretta e ha incrociato. Inter competitiva? Questo lo dirà la continuità, quella cosa che è mancata l’anno scorso. Si parte sicuramente dall’atteggiamento dell’allenatore, che ha dato sicuramente una bella impronta, un atteggiamento vivace di squadra che gioca a due tocchi. La squadra è cambiata non solo tatticamente ma nell’atteggiamento, quello che ci si aspetta è la continuità, perché l’anno scorso si è fatto un filotto di partite molto importanti che avevano illuso il pubblico nerazzurro, poi d’incanto si è spenta la luce. Questo è quello che deve migliorare Spalletti, ma credo abbia creato delle regole dentro lo spogliatoio e le stanno seguendo».