Fedele: “Kondogbia con la testa non c’è. Prende tre milioni…”

Articolo di
12 agosto 2017, 00:12
Furio Fedele

Il giornalista Furio Fedele, ospite di “YouPremium Mercato” su Premium Sport, critica senza mezzi termini Geoffrey Kondogbia sia per essersi permesso di saltare senza giustificazione l’ultimo allenamento sia per il poco e niente mostrato in campo nei due anni all’Inter. Il centrocampista francese sarebbe irrecuperabile.

GIOCATORE PERSO«Geoffrey Kondogbia? Avrei voluto essere al posto del suo agente per la commissione, che è stata poderosa due anni fa. L’agente ebbe sicuramente una parte importante, però c’erano anche i dirigenti del Milan e dell’Inter nello stesso ristorante. È stata una firma pesante, quaranta milioni. È stato imprevedibile, perché non si pensava che Kondogbia si potesse smarrire in maniera così clamorosa. A proposito di Kondogbia, ma come si può dire che Kondogbia fa parte di un progetto con un’autorete così (contro il Chelsea nell’International Champions Cup, ndr)? Non voglio essere perfido ma non c’è con la testa, un’autorete così in una partita ufficiale con le telecamere e non scherzando non può farla, vuol dire che con la testa non c’è. Prende tre milioni e mezzo all’anno ancora per forse due o addirittura tre anni… Frank de Boer non ha mai capito dove si trovava all’Inter, era stato paracadutato da un altro pianeta, la partita col Chievo è stata il punto più basso della sua gestione e da lì poi è iniziato lo scatafascio. Secondo me Gabigol aveva bisogno di un passaggio intermedio in Europa, non subito portato all’Inter ma in una società satellite in Europa».