Falco: “A Napoli la storia pesa sull’Inter. Insigne? Pretattica”

Articolo di
21 ottobre 2017, 01:32
Andrea Falco

Andrea Falco, giornalista di “Radio CRC”, è intervenuto in collegamento da Napoli per “YouPremium Weekend” su Premium Sport. Secondo lui per Lorenzo Insigne ci sono ancora possibilità di un recupero in extremis, ma la partita di stasera dipenderà anche dall’approccio di Luciano Spalletti.

DECISIONI CRUCIALI«È chiaro che c’è un dubbio Lorenzo Insigne in casa Napoli, resterà il dubbio sino all’ultimo momento. Oggi il Napoli ha fatto un po’ di pretattica, Insigne ha fatto allenamento differenziato e poi seduta tecnico-tattica, a lasciare una possibilità che giochi. L’alternativa fisiologica è Emanuele Giaccherini, che ovviamente non è Insigne, però rispetto a mettere Adam Ounas che Maurizio Sarri ha untilizzato pochissimo e Piotr Zieliński che boccerebbe la rosa sarebbe un segnale. Giaccherini potrebbe essere la scelta, secondo me. Io sono molto curioso di capire che tipo di partita imposterà Luciano Spalletti, oggi ha detto che vuole venire a vincere a Napoli giocando da Napoli, non so se è vero. L’anno scorso vinse a Napoli da allenatore della Roma con una partita molto aggressiva, non so se riconosce nell’Inter la capacità di fare lo stesso tipo di partita. Secondo me se lo fa rischia di farsi lui del male stavolta, viceversa se l’Inter conferma anche al San Paolo la solidità che sta mostrando finora poi dopo quando riparte ha gli uomini per far male, perché il tridente Icardi-Perišić-Candreva non ha niente da invidiare ai migliori in Italia e anche in Europa. La storia pesa sull’Inter, che non vince al San Paolo da vent’anni».