Effetto Suning, l’Inter tra le big europee- CdS

Articolo di
24 gennaio 2018, 11:51

La crescita importante del fatturato nerazzurro resa pubblica ieri è senza dubbio da attribuire ai contratti di sponsorizzazione chiusi da Suning, che sta già elaborando nuove strategie per continuare a crescere

Nella giornata di ieri è stato reso noto il dato sul fatturato dell’Inter che, nonostante i recenti anni bui senza la Champions League, ha visto una crescita importante che colloca la società nerazzurra al quindicesimo posto in Europa. Il Corriere dello Sport analizza il caso nerazzurro sottolineando la spinta data ai bilanci dai contratti di sponsorizzazione fatti da Suning che ha rinominato la Pinetina e il centro delle giovanili, oltre a mettere il suo logo sulle maglie da allenamento, sono però arrivati soldi anche dall’accordo di co-brading per i prodotti elettronici e dalle Academy in Cina. Il colosso cinese però non si ferma qui, dall’anno prossimo non potranno essere iscritti a bilancio i “bonus” contabilizzati quest’anno e ci sarà un decremento della cifra in arrivo della Nike a causa della mancata partecipazione alla Champions League per la sesta stagione di fila, l’Inter quindi è in caccia di un accordo simile a quello per i prodotti elettronici, sperando inoltre di poter incassare i bonus promessi da Suning in caso di qualificazione alla Champions, oltre ad avere più ricavi dalla Lega. C’è ottimismo anche grazie alla potenziale platea di 250 milioni di persone iscritte alla piattaforma di vendita on line di Suning, dove sono acquistabili tutti i prodotti a marchio Inter, e anche i tifosi stanno facendo la loro parte: il boom al botteghino permetterà di avere almeno 5-6 milioni in più di incassi da stadio nel prossimo bilancio.