Effetto Icardi: ora l’Inter teme “mal di pancia” diffusi – GdS

Articolo di
29 luglio 2016, 11:34
Icardi

Assente contro l’Estudiantes per i postumi di un infortunio alla spalla, Mauro Icardi continua a essere al centro dell’attenzione per i suoi contrasti con l’Inter. I dirigenti nerazzurri, che ieri avrebbero incontrato l’attaccante, ora temono un “effetto contagio” sui compagni

RINNOVO – La “Gazzetta dello Sport” ha oggi riassunto gli ultimi aggiornamenti sulla situazione che si è venuta a creare fra l’argentino e l’Inter. “Icardi insomma sta bene ­ tanto che poi ha partecipato alla sgambata nel mattino newyorkese, sotto agli occhi vigili del d.s. Piero Ausilio ­, ma sta lanciando in punta di scarpini un messaggio alla società, evidentemente pilotato da Wanda. Vuole subito il rinnovo e soprattutto l’adeguamento di un contratto che pure era stato prolungato poco più di un anno fa, sino ad arrivare a quasi 4 milioni l’anno, di cui 2,6 di salario e 1,4 legati ai diritti di immagine. Nel giugno 2015 però la società si era impegnata a fare un ritocco più avanti, quando la situazione finanziaria del club fosse migliorata.”

MEETING – “Ausilio e il presidente Thohir martedì nel quartier generale nerazzurro, al W Hoboken Hotel di Jersey City, hanno avuto un incontro con Mauro per spiegargli che a breve gli verranno incontro, allungando il contratto di un anno (quindi fino al 2020), con adeguamento. Il giocatore però non è uscito rasserenato dal vertice.”

MAL DI PANCIA DIFFUSI – “Vorrebbe infatti un segno concreto e immediato, che l’Inter invece intende fare non prima della chiusura di mercato. Anche perché il rischio mal di pancia, ma stavolta figurato, poi rischierebbe di allargarsi ad altri big della rosa che a loro volta andrebbero a battere cassa. Senza dimenticare l’obbligo di tenere entro certi parametri il monte ingaggi anche in chiave fair play finanziario.”