Ecco le idee di calcio di Pioli – CdS

Articolo di
7 novembre 2016, 11:08
Pioli

Il “Corriere dello Sport” presenta ai tifosi dell’Inter la filosofia di calcio di Stefano Pioli. L’ex Lazio è un tecnico moderno che punta a coniugare tattica e spettacolo, con un’idea di gioco propositiva.

MOVIMENTO – Il principio base di Pioli è che il calcio è movimento. Non adora parlare di moduli e schemi, contano i principi: tutti devono saper interpretare le due fasi di gioco all’interno di un’orchestra in cui il talento va sviluppato nella metà campo avversaria e senza assumere posizioni statiche. Pioli è uno a cui piace attaccare, abbinando la concretezza della scuola italiana alle idee più moderne del calcio europeo, con Guardiola come riferimento.

VARI MODULI – Il “Corriere dello Sport” spiega che tra Chievo, Bologna e Lazio ha alternato vari moduli, dal 4-4-2 in linea e a rombo al 4-3-3 al 4-2-3-1 fino a qualche sporadica apparizione della difesa a tre, e in ogni squadra ha dato un’impronta di bel gioco e identità tattica. Pioli vuole una squadra corta, stretta, che giochi in verticale e in profondità. L’ampiezza del gioco va trovata con le discese dei terzini, perché gli esterni sono spesso chiamati ad accentrarsi.

IDEE MODERNE – Pioli è un tecnico che punta a fare la partita, calcolando il giusto gli avversari. Non succederà di vedere un’Inter di attesa e ripartenza, neppure che possa cambiare modulo rispetto agli avversari. Al massimo qualche accorgimento, ma sullo stesso copione. E’ un tecnico che punta sull’intensità, sulla riconquista rapida del pallone con baricentro alto. Per questo lavora e fa lavorare tanto i suoi, con allenamenti lunghi da almeno un’ora e mezzo, quasi due, concentrati sul ritmo e sull’intensità. Infine è un allenatore che cerca molto il dialogo, parlando spesso coi suoi giocatori.

ICARDI IDEALE – La prima caratteristica che cerca nei suoi giocatori è l’intelligenza, la capacità di muoversi e capire il gioco. Poi viene la qualità di palleggio. Al centravanti chiede profondità: non deve rientrare a cercare la palla, ma stare alto come riferimento, pressando i difensori. Icardi è un prototipo ideale.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Giulio Di Cienzo

Giulio Di Cienzo

Giulio Di Cienzo, nasce a Milano e si costruisce negli anni una passione per il calcio equamente divisa tra razionalità e passione. La parte più calda sta in Sudamerica, l’unico tifo è per l’inter.