De Carlo: “Ausilio ds dell’Inter peggiore di sempre. E Pioli…”

Articolo di
9 aprile 2017, 21:21
lapo de carlo

Non usa giri di parole Lapo De Carlo, direttore di “Radio MilanInter”, per definire l’Inter che ci troviamo di fronte. Durissimo, in particolare, il suo giudizio sul direttore sportivo nerazzurro Piero Ausilio

AUSILIO DEMOLITO – Intervenuto a “TMW Radio”, Lapo De Carlo, direttore di “Radio MilanInter”, ha parlato della clamorosa sconfitta di oggi dell’Inter a Crotone: «L’Inter di oggi ha un allenatore non adeguato alle ambizioni, che si è trovato lì per una serie di condizioni simili ai suoi illustri predecessori, che sono stati massacrati e denigrati come unici responsabili di una situazione che si perpetua da sei anni in maniera sospetta. I nomi che girano oggi per l’Inter, Bernardeschi e Berardi, non sposterebbero di un millimetro la condizione dell’Inter. Vorrei capire più che altro la situazione di Ausilio. L’Inter fa gli stessi errori da sei anni: compra giocatori che non sono fuoriclasse e non sono uomini. Nessuno di loro trascina, né dentro né fuori dal campo. Ausilio è il ds degli ultimi sei anni: la peggiore Inter che ci si ricordi. Hanno cambiato cento giocatori, e non è un modo di dire. Un po’ di responsabilità potrà averle pure lui… Pioli dice che le colpe sono di tutti: non può trascinarti allo Scudetto uno così. De Boer è stato tacciato come unico responsabilità delle sconfitte, ma in campo ci vanno i giocatori. Joao Mario e Gabigol sono costati 70 milioni, e chi li ha portati questi? Joorabchan. Perché sono stati presi, se non vengono messi al centro del progetto tecnico? Nessuno risponde a queste domande. Quelli dell’Inter erano in 50.000 lunedì sera con la Samp e ora restano sballottati a capire cosa succederà. I calciatori sono persone viziate da noi e dai tifosi. Le ultime dodici campagne acquisti sono state disastrose, tolte una e mezza forse. Manca un leader, non ci sono all’Inter. Non solo il Milan non ha nulla da invidiare all’Inter, ma oggi ha più entusiasmo e forza».







ALTRE NOTIZIE