De Boer cambia e trova una vittoria importante – CdS

Articolo di
21 ottobre 2016, 10:08
de Boer Trustfull

Il “Corriere dello Sport” analizza Inter-Southampton. De Boer ha puntato sul risultato e sulla gestione, senza cercare gioco e soprattutto cercando di limitare i rischi. La sua squadra ha sofferto, ma ha portato a casa un risultato importante.

RISULTATO IMPORTANTE – La panchina di de Boer, per ora, è salva: la sua squadra è stato tutt’altro che spettacolare, ma ha centrato l’obiettivo di portare a casa il primo successo della stagione in Europa interrompendo così una striscia di 4 ko iniziata nel 2014-15 e riaprendo il discorso qualificazione. Una discreta iniezione di fiducia.

GESTIONE – Il match contro il Southampton poteva trasformarsi in uno psicodramma per l’Inter e interrompere l’avventura di de Boer a Milano. I nerazzurri invece sono riusciti a invertire la tendenza con un 1-0 difficile da immaginare dopo una prima frazione nella quale, sottolinea il “Corriere dello Sport” avevano giocato una gara deludente, sotto ritmo e paurosa. Il tecnico olandese sapeva che i Saints avevano più ritmo e una migliore condizione fisica e per questo, rispetto a domenica, ha arretrato il baricentro di almeno una decina di metri oltre a passare dal 4-2-3-1 al 4-3-3. Sostanziali le novità con la squadra che è stata più compatta, disciplinata ed equilibrata in fase di non possesso, ma che ha perso in mezzo al campo la qualità di Joao Mario e Banega. L’Inter insomma ha cercato soprattutto di gestire.

MEGLIO LA RIPRESA – Nel secondo tempo dagli spogliatoi è uscita un’Inter più convinta, ma soprattutto decisa ad avanzare il baricentro. Il pressing (solo accennato) non ha dato i risultati visti contro la Juventus, ma il ritmo della formazione di Puel è calato e i padroni di casa hanno potuto affacciarsi con più convinzione nella metà campo avversaria. Trovato il gol è servita l’espulsione di Brozovic per far tornare l’Inter alle corde. De Boer ha risposto passando prima al 4-4-1 e poi al 5-3-1 con Ansaldi al posto di Candreva e Santon tra i tre centrali. Gli ultimi minuti per i nerazzurri sono stati di sofferenza, ma alla fine contano i tre punti.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Giulio Di Cienzo

Giulio Di Cienzo

Giulio Di Cienzo, nasce a Milano e si costruisce negli anni una passione per il calcio equamente divisa tra razionalità e passione. La parte più calda sta in Sudamerica, l’unico tifo è per l’inter.