D’Amico: “Inter, Jovetic era la salvezza! Per farlo rendere…”

Articolo di
9 gennaio 2017, 23:58
D'Amico

Andrea D’Amico – procuratore sportivo -, ospite negli studi di “Speciale calciomercato” su Sportitalia, commenta con amarezza l’addio di Jovetic all’Inter

JOVETIC MAL SFRUTTATO – Per Andrea D’Amico le colpe del club nerazzurro superano quelle del calciatore nella gestione dell’attaccante montenegrino: «Un giocatore va messo nelle condizioni tecnico-tattiche di rendere al meglio. Stevan Jovetic è stato un giocatore importante a Firenze, poi è andato a Manchester ed è arrivato all’Inter, dove all’inizio sembrava una soluzione salvifica. Jovetic nella sua carriera si è trovato nella condizione di non esprimere più quel talento che ha mostrato a inizio carriera».

Facebooktwittergoogle_plusmail