D’Ambrosio: “Obiettivo Scudetto! Mi ispiro a Maicon, ma…”

Articolo di
9 luglio 2015, 18:32
D'Ambrosio

Intervistato dai microfoni di Inter Channel, Danilo D’Ambrosio ha parlato dei primi giorni di ritiro a Riscone di Brunico, sottolineando la bella atmosfera che si respira sia tra la squadra sia tra i tifosi presenti e l’obiettivo stagionale

SUGLI OBIETTIVI«Quest’anno le aspettative sono alte perché abbiamo fatto un ottimo mercato e lo stesso Mancini ha parlato di massimo obiettivo (lo Scudetto, ndr). Io sono soddisfatto dell’inizio della mia avventura nerazzurra, ogni giorno cerco sempre di migliorare tutto il migliorabile. Finché vestirò questa maglia cercherò sempre di lavorare e migliore».

SUI COMPAGNI«Cerco di essere amico con tutti quanti, poi ci sono giocatori con cui uno riesce a scherzare di più, come Hernanes e Kovacic. Nagatomo è molto divertente, anche Juan Jesus lo è e le risate non mancano».

SUL RITIRO«Bisogna mettere benzina nelle gambe e, anche se la fatica si fa sentire, non bisogna mollare al primo ostacolo, altrimenti si lavora male».

SUI TIFOSI«I tifosi sono un’arma in più. Lo sapevo già da prima di venire all’Inter, ma qui ho tastato con mano questa bellissima tifoseria. Non ci fanno mancare mai il loro affetto e mi fa piacere che a supportarci ci siano anche tanti bambini».

SUL MODELLO«Il mio modello è Maicon, è lui il giocatore più completo in quel ruolo, il più forte che ci sia mai stato. A inizio stagione (con Walter Mazzarri, ndr) ero agevolato dal modulo, invece a quattro bisogna fare un lavoro diverso. Per le mie caratteristiche io cerco sempre il gol, è una cosa che sento dentro. E’ sempre bello esultare a San Siro, penserò a un esultanza particolare».

SU MANCINI«Il mister chiede sacrificio agli esterni e infatti stiamo lavorando sulla fase difensiva. Ci tiene a non prendere gol e chiede concentrazione per 95 minuti, perché chi affronta l’Inter vuole fare sempre bella figura».