D. Paletta: “Mirabelli competente e rigido con i procuratori”

Articolo di
9 settembre 2016, 14:11
Mirabelli

L’ex presidente del Cosenza Damiano Paletta ha parlato in esclusiva a “Calciomercato.it” di Massimiliano Mirabelli, attuale capo degli osservatori dell’Inter ma indicato come uno dei candidati al ruolo di nuovo direttore sportivo del Milan.

GRANDE DIRIGENTE – «Di Massimo posso solo dire tutto il bene del mondo. Ci ha fatto vincere due campionati di seguito partendo dall’intuizione del duo Toscano-Napoli in panchina. E’ passionale, competente, rigido nel suo lavoro soprattutto con i procuratori che per alcuni direttori sportivi è un po’ il punto debole. E’ sicuramente rispettoso, ma poi ognuno deve fare i suoi interessi. L’esperienza a Cosenza credo sia stata la base che l’ha forgiato prima di quelle al Sunderland e all’Inter».

MERITA IL MEGLIO – «So quanto Fassone stima Mirabelli e se diventasse direttore sportivo del Milan sarebbe il massimo per lui. Sebbene si tratti di voci, solo a leggerle mi viene la pelle d’oca. Anche perché ritengo che in questo suo successo ci sia anche un po’ di noi, di quel gruppo dirigenziale che lo volle a Cosenza. Succedere a Galliani, che reputo uno dei migliori dirigenti italiani degli ultimi venti anni, sarebbe il giusto riconoscimento del suo lavoro e della sua serietà. Ha valori importanti che gli provengono dalla grande famiglia a cui appartiene ed è una persona rispettosa dei rapporti, si fa voler bene. Mi auguro davvero che la scelta del Milan ricada su di lui, se lo meriterebbe».

Facebooktwittergoogle_plusmail