D. Canovi: “Mancini via dall’Inter incomprensibile. È vendetta?”

Articolo di
11 agosto 2016, 00:31
Dario Canovi

L’operatore di mercato Dario Canovi, intervistato dal sito “TuttoMercatoWeb”, si è detto perplesso per la scelta dell’Inter di cambiare allenatore a così poco tempo dall’inizio del campionato, sostituendo Roberto Mancini con Frank de Boer, anche perché la squadra nerazzurra a suo avviso sarebbe già di buon livello.

CAMBIO IMPROVVISO«La partenza di Roberto Mancini è stata poco comprensibile, credo ci siano dietro vendette personali o interessi di qualcuno che è vicino alla nuova proprietà. Sicuramente Éver Banega, Antonio Candreva e Cristian Ansaldi sono tre ottimi acquisti e l’Inter è competitiva al livello di Napoli e Roma».