Costa: “Ma come fa l’Inter a spendere 30 mln? Thohir usuraio”

Articolo di
5 gennaio 2017, 00:31
Costa Alberto

Alberto Costa – giornalista del “Corriere della Sera” -, ospite negli studi di “Speciale calciomercato” su Sportitalia, nel commentare l’acquisto di Gagliardini da parte dell’Inter si lascia andare a qualche giudizio fuori luogo sia sul Suning Group sia soprattutto sul Presidente Thohir

GAGLIARDINI DA ASPETTARE – Come tanti altri, Alberto Costa approva il profilo, ma non condivide il prezzo: «Roberto Gagliardini è un ragazzo promettente, ha fatto vedere grosse cose, ma solo negli ultimi mesi: la cifra è tutt’altro che irrisoria, evidentemente l’Inter ci crede ciecamente. Adesso bisognerà aspettare Gagliardini come andrebbe fatto per tutti i giovani. Se i tifosi e l’ambiente si aspettano che Gagliardini faccia quello che non ha fatto Geoffrey Kondogbia, partiamo male: un giovane ha diritto alle sue pause, però è sicuramente un colpo in prospettiva».

FPF E THOHIR “USURAIO” – «Ma com’è possibile che una società nel mirino della UEFA per il bilancio possa investire 25-30 milioni per un acquisto? Prima di spendere questa cifra dovrebbe vendere parecchio… Esiste questo Fair Play Finanziario oppure no? Erick Thohir è venuto all’Inter non per il bene dell’Inter, ma per fare business e guadagnare attraverso delle percentuali di prestito che, se le facessimo noi, sarebbero considerate usuraie…».

Facebooktwittergoogle_plusmail