Corvino: “La sconfitta con l’Inter? Condizionata dall’arbitro”

Articolo di
4 dicembre 2016, 14:44
Corvino

Il direttore sportivo della Fiorentina Pantaleo Corvino, nel corso di un’intervista concessa al sito “Brivido Sportivo”, è tornato ancora una volta sulla sconfitta subita a San Siro contro l’Inter attribuendola per buona parte all’arbitraggio di Antonio Damato.

MALE DAMATO – «Siamo partiti male subendo l’Inter, dimostrando di non essere in serata. Però dopo la squadra ha avuto una bella reazione, veemente e ha fatto di tutto per rimettersi in carreggiata. L’arbitro? Diciamo che non mi è apparso in forma per tutta la partita. Ha preso decisioni che ci hanno fortemente penalizzati. Noi abbiamo avuto un approccio sbagliato per una ventina di minuti, Damato per novanta… Il rigore su Gonzalo Rodriguez, prima che venisse espulso, era netto. Così come la punizione su Chiesa al limite dell’area: rovesciamento di fronte e abbiamo subìto il 4-2 di Icardi. Non mi è piaciuta neppure la gestione dei cartellini. Che ci ha detto Diego Della Valle? C’eravamo sentiti in giornata, era molto felice di venire a vedere in nostri ragazzi. Ci sta sempre vicino e per noi è importante. Alla fine era amareggiato come me perché non ha visto ricompensati gli sforzi fatti dai nostri giocatori per rimettere in piedi la partita. Amarezza? Sì perché non siamo riusciti a portare a casa un risultato positivo e per colpe non nostre…».