CorSera: “L’Inter chiude con una vittoria ma così non va”

Articolo di
1 giugno 2015, 07:47

Fabio Monti, inviato del “Corriere della Sera”, ha analizzato la vittoria nell’ultima gara di campionato contro l’Empoli a San Siro. Di buono c’è solamente il titolo di capocannoniere di Icardi in coabitazione con Toni. Dal prossimo anno serve maggior cattiveria e decisione:

MALINCONIA – Maglia nuova, Inter quasi. Così inizia l’analisi di Monti che racconta di un’Inter vincente a San Siro per la seconda volta nelle ultime otto gara in casa. Ha preso tre goal dall’Empoli ma ne ha segnati quattro a conferma che la difesa dovrà essere rifatta quasi del tutto in vista della prossima stagione. Si è chiuso così un malinconico campionato con l’ottava posizione che non garantisce certo l’accesso alle prossime competizioni europee.

CAPOCANNONIERE – Unica soddisfazione indiretta per l’Inter è quella di avere di nuovo un capocannoniere, seppure in coabitazione, dopo Ibrahimovic nel 2009. L’argentino riceverà anche un premio come previsto dal suo contratto che a breve, tra l’altro, sarà rinnovato e adeguato.

CURVA NORD – Infine è da notare, sottolinea Monti, lo striscione apparso in curva Nord: “2015-2016: va bene tutto ma così no“. I sostenitori si sono espressi in modo chiaro e inequivocabile verso la dirigenza. Serve chiarezza e duro lavoro per tornare ad essere competitivi nel breve tempo. L’Inter di quest’anno non deve essere più vista in campo.

 

 

 

Facebooktwittergoogle_plusmail