Cordoba: “Cambiano le persone ma l’Inter rimane. Murillo…”

Articolo di
20 ottobre 2016, 13:23
Cordoba

Ivan Ramiro Cordoba ha parlato del suo connazionale Jeison Murillo e dell’Inter in generale nel corso di un’intervista concessa all’edizione colombiana di AS durante la quale si è soffermato sui suoi rapporti con l’attuale dirigenza.

MURILLO – «Sta facendo molto bene. Lo scorso anno gli è servito per conoscere il calcio italiano e la mia opinione è che abbia fatto meglio del previsto; la sua è stata una stagione positiva. E’ chiaro che quando giochi nell’Inter la gente si aspetta molto da te, stiamo parlando di un club che deve lottare per lo Scudetto e la qualificazione in Champions League. Jeison ha formato una coppia molto buona con Miranda, tra di loro c’è un’ottima intesa, credo che il problema principale riguardi i terzini».

L’INTER – «Sono in buoni rapporti con l’Inter. Credo che il rapporto con loro sia sempre stato positivo. A loro mi unisce il fatto di sentirmi un tifoso nerazzurro e di averci giocato per 14 anni. In più ho un ottimo rapporto con Javier Zanetti che è un mio amico e il loro attuale vicepresidente. I nuovi proprietari sono cinesi e quello precedente era indonesiano ma non importa: puoi cambiare persone, giocatori e allenatori ma il club rimarrà sempre al di sopra di tutti. L’Inter per me è speciale, rimarrò sempre legato a loro».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Riccardo Melis

Riccardo Melis

Riccardo Melis (Cagliari, 1990), studente universitario quasi laureato (si spera) in Scienze della Comunicazione; adora leggere, parlare e sopratutto scrivere di calcio e cinema. Tifoso dell’Inter da quando aveva otto anni, ha superato brillantemente i suoi primi anni di tifo, più neri che azzurri, senza che la sua fede verso questi colori fosse scalfita di una virgola.