Condò: “Thohir inelegante, la sua gestione dell’Inter negativa”

Articolo di
29 gennaio 2017, 13:56
Paolo Condò

Paolo Condò ha parlato dell’Inter su Sky Sport 24 soffermandosi in particolare non solo sulla vittoria di ieri contro il Pescara ma anche su Erick Thohir che recentemente ha dato in garanzia il 30% della società per ottenere un finanziamento.

INTER RINATA – «L’Inter ha concluso la prima parte del suo avvicinamento alla zona Champions che resta il suo obiettivo perché Pioli ero partito con la squadra al nono posto e ora è quarto. La vittoria di ieri era abbastanza prevedibile ma è arrivata con almeno un’ora di calcio molto piacevole, molto determinato, molto ordinato ma questa volta ho visto anche della creatività, direi che sta procedendo nel migliore dei modi e adesso la seconda parte inizierà la prossima settimana con Juventus-Inter che adesso ha finalmente la dignità di partitissima. Sicuramente il fatto che Zanetti e Ausilio si siano imposti a Thohir nella seconda parte di stagione ha il suo peso, io considero negativa la figura di Thohir nella gestione complessiva della cosa Inter; anche quest’ultima notizia che il suo 30% di azioni siano state date in pegno è assolutamente inelegante. Il fatto che fosse stato lui a fare terra bruciata intorno a Mancini e a chiamare de Boer, che si è rivelato ahimè inadeguato, e tutta questa serie di cose mi fanno dire che la conclusione della sua parentesi all’Inter, dalla quale esce straordinariamente vincitore dal punto di vista economico, sia la soluzione migliore con la proprietà totalmente cinese e Steven Zhang presente a Milano e molto collegato al management italiano».