Condò: “L’Inter ha speso tanto e bene per Kondogbia”

Articolo di
21 giugno 2015, 09:08
condò

Paolo Condò, prima firma della “Gazzetta dello Sport”, ha espresso il suo parere sull’acquisto di Kondogbia da parte dell’Inter. Acquisto che ha fatto scalpore anche per via delle cifre che stanno alla base dell’affare concluso dalla dirigenza interista con uno sprint degno del migliore velocista:

MONTAGNA DI EURO – «Non ha molto senso chiedersi se Kondogbia valga la montagna di euro pagati dall’Inter per portarlo a Milano. Un giovane non si acquista solamente per quello che ha già fatto ma soprattutto per le aspettative di crescita che suscita», inizia Condò. «I grandi giocatori, conclamati (e allora li prendono il Real Madrid o il Barcellona) o di prospettiva, si pagano: questa è la normalità».

DOMANDA – «La giusta domanda da farsi è un’altra: Kondogbia può diventare in tempi ragionevoli il perno di un’Inter nuovamente competitiva? La nostra risposta è sì, perchè il centrocampista ammirato nel Monaco proprio nei due quarti di finale di Champions League contro la Juventus ha lo stesso mix di tecnica e potenza di Pogba con il quale ha vinto il mondiale Under 20 nel 2013», prosegue Condò.

CONVINZIONE – «Per dirla tutta, convince assai di più questo esborso rispetto a quello, minore per cartellino ma superiore per ingaggio, che era stato ipotizzato per il 32enne Yaya Tourè, un campione di sicuro ma fatalmente destinato alla curva discendente della sua parabola. Kondogbia ha dieci anni meno e arriva all’Inter che con Icardi ha già risolto a lunga gittata il problema del centravanti», conclude Condò.