Collovati: “De Boer può far poco. La Juve l’avversario ideale”

Articolo di
17 settembre 2016, 14:29
Collovati

Fulvio Collovati, contattato dalla redazione di “ItaSportPress”, ha parlato del pesante KO subito dall’Inter in Europa League e del derby d’Italia di domani sostenendo che la Juventus sia paradossalmente l’avversario ideale per rilanciare i nerazzurri.

SCONFITTA UMILIANTE – «Gli aggettivi si sono sprecati, è stato scritto che sono state schierate le riserve, ma parliamo di Eder, Brozovic, Palacio, Melo e Ranocchia, se queste sono secondo linee… Parliamo di potenziali titolari: o si sentono esclusi dal progetto, oppure ci sono altre motivazioni che non sappiamo. Evidentemente ci sono stati dei fattori psicologici che hanno condizionato la prestazione. Probabilmente tutto è cominciato col cambio di allenatore. Quando arriva un nuovo tecnico cambiano anche i rapporti. C’è modo e modo di perdere, ma stavolta non c’era dignità. Rimpianto Mancini? Al momento no, vedremo nel futuro prossimo. Ho paura che la società non abbia messo in conto questo cambio repentino di guida tecnica. L’Inter è questa, de Boer può far poco. C’è bisogno che i giocatori si mettano in testa di fare bene perché sono loro che vanno in campo e non l’allenatore. Adesso arriva la Juventus, paradossalmente l’avversario ideale in questo momento: quale occasione migliore che sfidare i bianconeri per rimediare sotto l’aspetto della prestazione? Gli stimoli arriveranno automaticamente».

Facebooktwittergoogle_plusmail