Ciotola: “Jovetic sarà decisivo, Shaqiri bocciato troppo presto”

Articolo di
30 luglio 2015, 15:02

L’intermediario e talent scout Gennaro Ciotola ha parlato dell’Inter nel corso di un’intervista esclusiva a “Il Sussidiario” durante la quale si è soffermato in particolare sul mercato dei nerazzurri che, dopo l’acquisto di Stevan Jovetic, potrebbe prendere anche Felipe Melo, oltre a cedere Xherdan Shaqiri e almeno uno tra Danilo D’Ambrosio e Yuto Nagatomo.

GLI ULTIMI RISULTATI – Ciotola non sembra particolarmente preoccupato dai risultati ottenuti dall’Inter durante la tournée in Cina nelle ultime settimane che hanno portato invece buona parte dei Media nostrani a criticare la squadra nerazzurra: “Il calcio estivo non conta molto, serve solamente ad aiutare i calciatori ad entrare in forma”.

JOVETIC – “In Italia ha dimostrato di essere un quasi top player e con Mancini può crescere definitivamente. La condizione fisica potrebbe essere un problema importante visto che è un giocatore esplosivo ma credo che alla fine potrà dare una grossa mano ai nerazzurri. Sarà l’ago della bilancia nella formazione di Mancini”.

FELIPE MELO – Il mediano brasiliano è molto vicino a trasferirsi a Milano per vestire la maglia dei nerazzurri sotto espressa richiesta del tecnico jesino: “E’ un ottimo giocatore, non si discute. E Mancini lo consce bene visto che ha lavorato con lui al Galatasaray. Può essere un altro elemento importante per l’Inter”.

SHAQIRI – L’esterno offensivo svizzero non avrebbe avuto il tempo necessario per mostrare il suo valore nel campionato italiano: “L’ex Bayern Monaco è stato bocciato troppo presto, in fondo nella scorsa stagione in pochi si sono salvati nella formazione nerazzurra”.

NAGATOMO E D’AMBROSIO – Se dovesse scegliere chi cedere Ciotola lascerebbe partire l’ex Torino mentre darebbe un’altro opportunità al laterale giapponese: “La maglia nerazzurra pesa tanto, D’Ambrosio non ha dimostrato il suo valore a Milano. Nagatomo invece lo terrei all’interno della rosa”.