Chievo-Inter, de Boer per curare il mal di trasferta di Mancini

Articolo di
19 agosto 2016, 11:49
de Boer

Il nuovo allenatore dell’Inter è atteso subito da una sfida importante alla prima giornata di campionato. Dopo le disastrose prestazioni della squadra nel girone di ritorno dello scorso anno, adesso bisogna dare un segnale forte sul cambio di tendenza nelle gare in trasferta. Ecco quanto evidenziato da “Tuttosport”.

IN TRASFERTA«I flash, domenica sera, saranno tutti per lui. Frank de Boer inizierà la sua avventura all’Inter allo stadio Bentegodi contro il Chievo, caso vuole stesso palcoscenico e identico sparring partner che aveva battezzato la prima di Roberto Mancini in nerazzurro. Allora – era l’11 settembre 2004 – finì 2-2, primo pareggio di una lunga serie (a fine campionato sarebbero stati ben diciotto), mentre stavolta l’obiettivo è quello di dare subito un forte segnale in controtendenza rispetto all’estate (in tal senso aiuta a pensare positivo quanto di buono visto nella vittoria di Limerick sul Celtic) e, soprattutto, dopo il disastroso girone di ritorno dell’ultimo campionato. Dove, in trasferta, l’Inter è stata un pianto. Sei punti conquistati, una sola vittoria contro il poi retrocesso Frosinone, e ben sei sconfitte. La crisi, deflagrata dopo le vacanze di Natale, ha avuto suo epicentro lontano da San Siro, dato che la squadra fino all’ultimo (come dimostrano i tre ko nelle ultime tre trasferte con Genoa, Lazio e Sassuolo), ha sofferto nel gioco e deluso profondamente nei risultati».

Facebooktwittergoogle_plusmail