Cesari: “Hernanes non andava ammonito”. Contro la Juve…

Articolo di
12 maggio 2015, 07:07
Cesari

Sempre presente negli studi di “Tiki Taka – Il calcio è il nostro gioco”, l’ex arbitro e attuale opinionista televisivo, Graziano Cesari, torna sui principali episodi che hanno caratterizzato Lazio-Inter. Non solo errori per l’arbitro Massa, comunque.

PRIMA ESPULSIONE«La prima decisione dell’arbitro è stata corretta. L’espulsione di Mauricio è giusta, perché in presenza di chiara occasione da rete».

PUNIZIONE GOL CON FUORIGIOCO«Sulla punizione ci sono tre interisti in fuorigioco e Medel, spostandosi, disturba la traiettoria di Marchetti. E’ fuorigioco».

SECONDA ESPULSIONE E RIGORE«Il tuffo in avanti di Marchetti non colpisce nessuno, ha le mani sul terreno di gioco. Il portiere non può fare nulla. L’arbitro ha avuto il dubbio, in questo caso doveva far correre. Non è né rigore né espulsione del portiere, perché c’è Basta come ultimo uomo (ma Marchetti era già ammonito, ndr)».

AMMONIZIONE PESANTE«Assolutamente inventata l’ammonizione per Hernanes (che, diffidato, salterà la partita contro la Juventus, ndr), perché tocca il pallone, non Biglia».