CdS: Tagliavento bocciato

Articolo di
24 maggio 2015, 14:08
Tagliavento

Il “Corriere dello Sport” boccia la prestazione di Paolo Tagliavento, arbitro di Genoa-Inter. Giudica male diversi episodi in entrambi i tempi di gioco e non è aiutato a dovere nemmeno dagli assistenti.

ERRORI IN SERIE – Paolo Tagliavento non vede o giudica male diversi episodi di Genoa-Inter secondo la moviola del “Corriere dello Sport”. Nel primo tempo subito non fischia un rigore in favore dell’Inter. Su un tocco all’indietro di Icardi il pallone sbatte per terra e poi sul braccio largo di Burdisso. Sul gol dello stesso Icardi il quotidiano ha un dubbio. Il braccio destro dell’attaccante lo aiuta a controllare il pallone, ma la distanza minima fa propendere per il non fischio giusto. Su un tiro di Lestienne D’Ambrosio tocca col gomito sinistro, che però sembra attaccato al corpo e giustamente è considerato involontario. Sul primo gol annullato Icardi è in fuorigioco. Sul secondo mancano le immagini, dal live sembrerebbe ancora oltre la linea, ma non ci sono certezze. Kucka calpesta Kovacic, Tagliavento estrae il giallo, ma era rosso.

SECONDO TEMPO – Nel secondo tempo Tagliavento poteva fischiare rigore a favore del Genoa per un contatto Juan Jesus-Pavoletti. Manca un giallo per Edenilson per un’entrata su Palacio. Hernanes tiene in gioco Kucka sul gol del 3-2. Roncaglia da dietro su Icardi interviene fuori area. Nel finale contatto sospetto tra Burdisso e Icardi: il difensore forse tocca anche la palla, ma tutto avviene appena fuori area, era rosso e punizione.