Casiraghi: “Gnoukouri il nuovo Vieira? Lasciamolo tranquillo!”

Articolo di
17 maggio 2015, 13:46
gnoukouri

Il quotidiano francese Footmercato.net ha intervistato in esclusiva il capo degli osservatori dell’Inter Pierluigi Casiraghi (solo un omonimo dell’ex attaccante) per chiedergli la sua opinione per quanto riguarda l’ultimo gioiello uscito fuori dal settore giovanile nerazzurro, ovvero Assane Gnoukouri, portato in Italia dopo che l’Olympique Marsiglia (club con il quale si stava allenando) non riuscì a tesserarlo a causa di problemi burocratici.

GIOCATORE MATURO – Il centrocampista classe ’96 ha impressionato per la grande maturità che lo ha portato a giocare titolare a San Siro contro il Milan e la Roma senza sentire assolutamente la pressione e l’emozione che un giovane della sua età dovrebbe provare in simili situazioni al punto dall’essere paragonato addirittura a Patrick Vieira. Anche se Carisaghi ritiene che questo confronto possa soltanto fare male al buon Assane: “Gnoukouri si è allenato con il Marsiglia ma poi è arrivato in Italia, prima all’Altovicentino in Serie D e poi all’Inter insieme al fratello. Sinceramente non lo conoscevo quando è arrivato a Milano e quando lo vidi giocare per la prima volta nella Primavera rimasi incredibilmente sorpreso: è molto intelligente, sceglie sempre la giocata più semplice dimostrando grandissima maturità. Il paragone con Patrick Vieira rischia di fargli male, ricordiamoci che finora ha giocato solamente quattro partite con la prima squadra quindi andiamoci molto piano con certi accostamenti. Posso dirvi però che piace tantissimo a Mancini anche se deve migliorare ancora tantissimo per guadagnarsi un posto stabile tra i grandi, un po’ come fece Mario Balotelli qualche anno fa tanto per citare uno dei giovani usciti dal nostro vivaio”.