Carmignani: “Mancini si affida ai singoli, ma Icardi…”

Articolo di
7 dicembre 2015, 22:06
Icardi Mancini

Pietro Carmignani, al termine dell’ultima giornata di Serie A, analizza la situazione attuale delle varie squadre, sottolineando punti di forza e punti deboli. In particolare si sofferma sul gioco e sulle scelte tecniche di Mancini, commentando in modo molto positivo. Di seguito le dichiarazioni su SportParma

LE DICHIARAZIONIPietro Carmignani, commenta l’ultima giornata di Serie A e la situazione dell’Inter: «L’Inter può essere pericolosa in ogni azione d’attacco, perché Mancini ha fatto delle scelte precise. Avendo uno o due centrocampisti ruvidi (Medel e Melo) in attacco l’Inter si affida alla bravure delle mezze punte, tant’è che ne giocano quattro tutti insieme. E Icardi resta fuori. Mancini cerca sempre l’uno contro uno perché si affida alla bravura dei suoi singoli. Icardi è un grande attaccante, ma gioca solo in area di rigore, per cui per fare 20 gol deve far parte di una squadra che gioca un calcio più organizzato; deve avere i cross e gli assist. Questa è una scelta di gioco intelligente di Mancini. Il Milan di Capello giocava con il 4-2-4. Aveva due centrocampisti difensivi davanti alla difesa che buttavano la palla in avanti ai vari Boban, Savicevic, Donadoni e Weah… se la sbrigavano loro».