Capello Jr: “Suning non fa porcherie! L’Inter del futuro…”

Articolo di
26 agosto 2016, 00:48
pierfilippo capello

Pierfilippo Capello – avvocato e figlio del noto allenatore Fabio -, ospite negli studi di “Speciale calciomercato” su Sportitalia, fa chiarezza sulle modalità di investimento del gruppo Suning in ambito calciomercato: niente magheggi, ma lealtà, pazienza e grosse cifre per rinforzare l’Inter del futuro

STRATEGIA INTER – Per Pierfilippo Capello la gestione nerazzurra è corretta: «L’Inter ha un nuovo allenatore che sta cercando di dare la sua impronta per cambiare gli equilibri della squadra. Alcuni giocatori che erano incedibili per Roberto Mancini ora potrebbero essere ceduti per Frank de Boer. L’Inter quest’anno ha il problema che non può spendere pur avendo le casse piene, perché il gruppo Suning, se potesse, potrebbe prendere dieci giocatori a certe cifre anziché uno. L’Inter prima deve vendere e fare delle plusvalenza, poi comprare senza far pesare tutto su questo bilancio».

LEALTA’ SUNING – «L’Inter sta già lavorando su due piani: da una parte sta facendo cassa per rientrare nei parametri del Fair Play Finanziario e dall’altra parte si sta muovendo per dare una fisionomia alla squadra, che diventerà lo zoccolo duro per la rosa delle prossime stagioni. Quello dell’Inter è un progetto di tre-cinque anni, si inizia lavorare quest’anno per avere soddisfazioni in futuro. Il gruppo Suning vuole rispettare le regole senza fare “porcherie” per aggirarle, il prossimo anno inizierà a spendere».

Facebooktwittergoogle_plusmail